ALL'OMBRA DELL'OLIVO

REPORTAGE

ALL'OMBRA DELL'OLIVO

SCORCI DI UN BELLISSIMO PAESAGGIO

Un rapporto millenario, simbolico e arcaico
quello tra l’olivo e l’uomo.
Un binomio indissolubile tra natura ed essere umano,
un patto di alleanza e fedeltà
che si suggella con la tortuosità di un tronco
intricatissimo, robusto,
che porta in alto, eleva, fino ai rami ricchi del prezioso frutto,
o forse ancora oltre,
fino all’astrazione concettuale di un dio.
Un racconto che si snoda tra suggestive immagini
che testimoniano un antico sodalizio tra l’uomo e questo albero:
scatti fotografici che racchiudono la bellezza e il mistero dei paesaggi agrari mondiali,
di alberi monumentali che, se potessero parlare,
con ogni probabilità
racconterebbero la storia emozionante dell’umanità.
 
Così la fotografia diventa narrazione di un’amicizia
che affonda le proprie radici in tempi lontanissimi
e i colori sono quelli tipici del Mediterraneo: il glicine, l’azzurro, l’ocra, il verde.
Essi accarezzano l’immagine, la fanno vibrare di luce,
la espongono al giudizio implacabile dell’osservatore moderno, attento, scrupoloso e preparato.
Un’installazione fotografica che è stata arricchita
da piccole terrazze di olivi bonsai,
concepite per sollecitare la percezione del visitatore,
quasi una sintesi tangibile della realtà
rappresentata dalle fotografie, allestite in una installazione che emoziona,
in cui il ritmo della sequenza si fa serrato, dinamico, vivo.
 
Chi osserva ne percepisce la potenza e tutta la consistenza della materia.

Di notte sogno che tu ed io siamo due piante che son cresciute insieme con radici intrecciate - Pablo Neruda

Notizie legate a ALL'OMBRA DELL'OLIVO

Microsoft VBScript runtime error '800a005e'

Invalid use of Null: 'split'

/scheda_reportage.asp, line 467